ARTICOLI DAY TWO

[back]

• News da 35mm, settembre 2003
"24, la seconda stagione è su Fox"
Da venerdì 5 settembre alle ore 21.00 su Fox, il canale interamente dedicato alle serie tv di SKY, parte in anteprima assoluta per l'Italia con 2 episodi da 1 ora l'uno la seconda stagione di 24, il serial d'azione più mozzafiato del momento interpretata da Kiefer Sutherland. Girata in tempo reale in 24 puntate da un'ora e assolutamente unica e innovativa nel suo genere, la seconda serie di 24 scorre senza un attimo di respiro in un'overdose di thriller e azione allo stato puro. Queste seconde 24 ore vedono l'agente federale Jack Bauer (Kiefer Sutherland) ancora in azione, e questa volta ad essere minacciato non è solo il candidato alla presidenza degli USA. Un complotto terrorista sta rischiando di sconvolgere il mondo intero e a richiedere l'aiuto di Bauer è direttamente il nuovo Presidente degli Stati Uniti, David Palmer - interpretato da Dennis Haysbert - l'uomo che Jack ha salvato nella prima serie mettendo a repentaglio la propria vita assieme a quella della sua famiglia.

• Articolo di Luca Sofri, tratto da 'Vanity Fair, 8 aprile 2004
"Quelle 24 ore che vale la pena vivere"
Procurami una sega. Ogni grande opera letteraria ha le sue battute immortali. Le ascolti, e capisci che non le scorderai mai più. L'anno scorso mi è successo due volte. La prima, quando Pappalardo estrasse dal cappello una delle frasi più dolci che mai abbia sentito: "Certe cose sono belle". L'altra, quando Jack Bauer, appena rientrato nel vivo dell'azione per l'interrogatorio di un sospettato, tira fuori la pistola, gli spara in testa, e allo sgomento collega dell'Unità Antiterrorismo si limita a ordinare: "Procurami una sega". Che, in effetti, se hai solo 24 ore per sventare una minaccia nucleare non è che puoi star lì a dar tante spiegazioni su quello che hai in mente. 24 (pronuncia tuentifòr) è formidabile.
Se non avete visto le prime due serie e neanche la prima puntata della terza - che è andata in onda su Fox martedì - non vi preoccupate: si può salire in corsa. Non passa un quarto d'ora senza che ne capitino di tutti i colori. L'idea è quella di raccontare in tempo reale 24 ore di avventure di Jack Bauer (Kiefer Sutherland) alle prese con minacce terroristiche internazionali: quindi 24 puntate di un'ora. E riescono a starci mille storie, vicende e personaggi. Ci si affeziona a tutti, anche ai cattivi, con una sola eccezione: la sciagurata Kim, figlia di Bauer, insopportabile ai fan di 24 in ogni angolo del pianeta, capace di cacciarsi in tutti i più stupidi guai umanamente concepibili. Una specie di Vil Coyote dell'era moderna, ma più cretina.

• Articolo tratto da TGCom, agosto 2004
Solo 24 ore per salvare Los Angeles dalla minaccia di un attentato terroristico. Solo un uomo capace di infiltrarsi tra i terroristi per sventare la minaccia: è Jack Bauer, interpretato dall'ottimo Kiefer Sutherland. Torna con queste premesse dall'11 settembre in prima serata su Rete 4 24, il telefilm che ha rivoluzionato il genere: 24 puntate di un'ora ciascuna per raccontare in tempo reale la giornata che potrebbe cambiare la sorte di L.A.. Seconda serie per un serial che in America è giunto alla quarta, con un successo di pubblico sempre più consistente. Questa volta la minaccia è un'esplosione nucleare, mentre il teatro della vicenda resta una cupa e claustrofobica Los Angeles. Così come tornano quasi tutti i protagonisti della prima serie. Tutto ha inizio alle ore 8 di sabato e tutto si dovrà concludere entro le ore 8 di domenica. Non un minuto di più, perché altrimenti un'intera città verrà rasa al suolo e le conseguenze coinvolgeranno un numero inestimabile di persone. Ogni ora della vita dell'agente Bauer sarà preziosa e determinante. Sabato, ore 8.00. “Signor Presidente, abbiamo un problema…”, sono solo le 8 del mattino di un giorno qualunque. Mentre il Presidente David Palmer sta trascorrendo il suo giorno libero a pescare, arriva una telefonata che annuncia un nuovo allarme terroristico. E' passato più di un anno dall'ultimo attentato, quando Jack Bauer ha salvato la vita del futuro Presidente. Da allora l'agente della squadra contro il terrorismo della CIA, il CTU, non è più in servizio e, dopo la morte della moglie Teri, vive alla giornata. Ma c'è un dispositivo nucleare controllato da una falange terroristica araba che sta per distruggere Los Angeles e rimangono 24 ore di tempo per trovarlo. Palmer è irremovibile: vuole Jack Bauer, l'unico che conosce gli attentatori ed è in grado di infiltrarsi tra di loro. L'ex agente non ne vuole sapere, ha un aspetto trasandato, si è fatto crescere la barba e l'unica cosa che gli interessa è riconquistare il rapporto con la figlia, che è tutta la sua famiglia. La figlia Kim lavora come baby sitter e si occupa della piccola Megan. Purtroppo però la bambina ha un padre violento che terrorizza sia lei sia la moglie e durante un furibondo litigio, Kim fugge di casa con la piccola per sottrarla ai maltrattamenti del padre. Intanto Jack, che è all'oscuro del pericolo che sta correndo la figlia, decide di accettare l'incarico al CTU a patto che Kim venga portata via da Los Angeles, lontano dalla bomba. Il conto alla rovescia per salvare la città è cominciato. Jack, sotto copertura, prende contatto con alcuni dei terroristi e ha solo 24 ore di tempo per trovare l'ordigno e neutralizzarlo, “senza creare panico tra la gente” ribadisce Palmer. Il suo obiettivo è rintracciare Joseph Wald che guida la più importante cellula locale di “Seconda Ondata”, la falange mediorientale che ha organizzato l'attentato. Ma è solo l'inizio…perché anche la sede del CTU è sotto tiro, la figlia di Jack è sparita e questa volta si tratta di un complotto che rischia di scatenare una guerra con implicazioni globali. Avvincente come la prima serie, 24 ritorna con una nuova avventura. Protagonista assoluto della vicenda è ancora Jack Bauer, interpretato da Kiefer Sutherland, l'agente del CTU dai metodi poco ortodossi ma efficaci. Jack è un intuitivo e per questo non è ben visto dal suo capo George Mason, al secolo Xander Barkeley. Ma Bauer può contare su una squadra di agenti capaci come l'affidabile Tony Almeida (Carlos Bernard) e la determinata Michelle Dessler (Reiko Aylesworth). Insieme a loro c'è anche la giovane Paula Shaeffer (Sara Gilbert), una timida ma preparata programmatrice di computer che cerca in ogni modo di fare una buona impressione. E poi c'è Kimberly Bauer (Elisha Cuthbert), la figlia di Jack, che non riesce a stare fuori dai guai e ha un rapporto combattuto con il padre. Altro volto della serie è il Presidente David Palmer (Dennis Haybert) che conosce le capacità di Bauer e lo vuole a tutti i costi.

• Articolo tratto da TVSorrisi&Canzoni, 6 settembre 2004
Per il debutto della seconda stagione della serie più innovativa degli ultimi anni, Rete 4 ha scelto l'11 settembre, una data che da quasi tre anni è associata al terrorismo dopo gli attentati a New York e Washington del 2001. E proprio la minaccia di un nuovo attacco terroristico contro un'altra città americana, in questo caso Los Angeles, è al centro dei 24 nuovi episodi che andranno in onda, in prima serata, per 8 sabati. Sono passati 18 mesi dagli eventi raccontati nella prima serie, ma Jack Bauer, il miglior agente del CTU (Counter Terrorism Unit), non è ancora tornato al lavoro. Ancora pieno di rabbia per quanto successo in quella terribile giornata, che si è conclusa con la morte di sua moglie Teri, Jack è più preoccupato di riallacciare i rapporti con sua figlia Kim, ora impiegata come babysitter presso una famiglia apparentemente tranquilla, che di ricominciare a braccare terroristi. A farlo uscire dal suo torpore arriva, alle 8.24 di un sabato, la telefonata di un vecchio amico. L'ex senatore David Palmer, ora Presidente degli Stati Uniti, ha bisogno di lui per sventare un attentato nucleare che potrebbe provocare milioni di morti a Los Angeles. Comincia così una nuova, indimenticabile giornata, raccontata minuto per minuto nei 24 episodi (ogni sabato ne vanno in onda tre). Confermato il cast della prima stagione, "24" dà il benvenuto a due nuovi personaggi: Kate Warner, interpretata dall'australiana Sarah Wynter, è un avvocato in possesso di informazioni utili alle indagini (la donna sospetta che il suo futuro cognato sia un terrorista), mentre Michelle Dessler (Reyko Aylesworth) è un nuovo agente del CTU.



SCANSIONI RIVISTE

• CIAK, dicembre 2003 [inviato da Jen]

• Cultfiction, n. 2, gennaio 2004 [inviato da Jen]

• TvSorrisi&Canzoni, settembre 2004 [inviato da Jen]

• TeleSette, settembre 2004 [inviato da Giusy]